San Tobia Patrono Misericordia Impruneta

Nel Mese di Novembre in occasione della Festa di San Tobia, patrono della nostra Ven. Misericordia,  si Celebra in Basilica per la Misericordia, si effettuano nuove Vestizioni e l’ingresso di nuovi volontari nella nostra Confraternita, non possono mancare i "panellini benedetti" e il pranzo di tutta la Confraternita.

Ma chi è San Tobia?

San Tobia, soldato romano martire a Sebaste con altri compagni sotto Licinio   con questo nome si ricordano anche un santo martire a Sirmio,  e il beato Tobia Borrás Román, religioso dei Fa e martire presso Valencia (Spagna) si festeggia  il 24 novembre.

Del santo si hanno notizie scarne e vaghe.

Egli è commemorato dai calendari greci e dal Martirologio Romano insieme ai suoi compagni.

Sono esistiti e martirizzati intorno al 320, all’epoca delle persecuzioni romane sotto l’imperatore Licinio.

5 di essi, Carterio, Stiriaco, Eudossio, Agapio e il nostro santo Tobia vengono raccontati nel martirologio romano, il cui capo era, sembrerebbe, Carterio.

Altri 5, Attico, Marino, Oceano, Eustazio, Nicopoliziano sono menzionati nei menei e nel menologio di Sirleto (calendari liturgici in cui sono riportate tutte le feste fisse dell’anno liturgico secondo la loro cadenza, mese per mese. Il menologio di Sirleto fu redatto appunto dal cardinal Sirleto).

«In dieci hanno sopportato con fortezza il tormento del fuoco, e in dieci hanno raggiunto la meta più eccelsa» riportano alcune scritture, parlando appunto dei dieci martiri, incluso Tobia.

Si racconta infatti che i martiri fossero dei soldati, torturati a Sebaste, ai quali vennero inflitte le più crudeli sevizie sotto il prefetto Marco Agricola.

A Sebaste vennero arsi vivi e morirono da santi.

 

Nella Cappellina della Nostra sede abbiamo le reliquie di San Tobia